Accedi al sito
Serve aiuto?
image0

PREPARAZIONE AGLI ESAMI DI LABORATORIO

Servizi » Esami di Laboratorio » Preparazioni agli esami di laboratorio

H2 BREATH TEST PER L'INTOLLERANZA AL LATTOSIO
 

CHE COS'E'?
L'intolleranza al lattosio è una forma molto comune di deficit di Lattasi, enzima necessario per il metabolismo del latte e dei suoi derivati, presente in circa il 50% della popolazione mondiale. Circa il 30-40% della popolazione italiana ne è affetta, anche se non tutti i pazienti manifestano sintomi. Esiste una forma congenita ed una forma acquisita: la forma congenita si può manifestare nel lattante sin dalla nascita, oppure, più tardivamente, nell'adulto; la forma acquisita è secondaria ad altre patologie, acute (salmonellosi, colera, enteriti acute) o croniche intestinali (celiachia, morbo di Crohn, linfomi, enteriti attiniche).

PREPARAZIONE ALL'ESAME
 
l) Il mese precedente l'esame non assumere:
- antibiotici, chemioterapici
- probiotici, lassativi (Enterogermina, Codex, Guttalax ecc.ecc.)

 

2) Il mese precedente l'esame non bisogna aver eseguito:
- colonscopie
- clisma opaco
- altre indagini che richiedono pulizia intestinale

3) La settimana precedente l'esame:
- Non bisogna aver assunto procinetici (Motilium, Peridon, Molitex ecc.ecc.)

4) Il giorno precedente il Test attenersi alla seguente dieta:
- evitare legumi, frutta, verdure, farinacei, alimenti integrali, dolci, latte e derivati, bevande gassate
- si possono assumere fette biscottate non integrali, riso lesso condito con poco olio, carne o pesce arrostiti


5) Il giorno dell'esame:
- digiuno di almeno 10-12 ore
- non fumare

 
N.B Per tutta la durata del Test (4 ore) il Paziente deve rimanere presso il nostro presidio senza mangiare, bere (tranne acqua) e fumare.

H2 BREATH TEST PER L'INTOLLERANZA AL GLUCOSIO

 

CHE COS'E'?
Il Breath Test è sicuramente un test molto importante nella diagnostica non invasiva della malattia celiaca. Di facile esecuzione, facilmente reperibile ed assolutamente non invasivo, permette di ottenere delle informazioni importantissime. Recenti studi hanno infatti confermato come il Breath Test al sorbitolo presenta non solo una maggiore sensibilità degli EMA nella diagnosi delle forme subcliniche silenti di malattia celiaca ma presenta anche una buona correlazione tra il valore di H2 in ppm raggiunto e il grado di lesione istologica, così come esiste una sicura correlazione tra il momento della comparsa del piccolo (in minuti) e il grado di lesione istologica. Tuttavia, il Breath Test può essere influenzato da alcuni fattori come l’assunzione di antibiotici e della presenza, in alcuni individui, di una ridotta escrezione di H2 dopo somministrazione di un carboidrato, dal momento che tali individui producono più elevate concentrazioni di CH4 piuttosto che H2.

 

PREPARAZIONE ALL'ESAME
 

l) Il mese precedente l'esame non assumere:
- antibiotici, chemioterapici
- probiotici, lassativi (Enterogermina, Codex, Guttalax ecc.ecc.)

 

2) Il mese precedente l'esame non bisogna aver eseguito:
- colonscopie
- clisma opaco
- altre indagini che richiedono pulizia intestinale

3) La settimana precedente l'esame:
- Non bisogna aver assunto procinetici (Motilium, Peridon, Molitex ecc.ecc.)

4) Il giorno precedente il Test attenersi alla seguente dieta:
- evitare legumi, frutta, verdure, farinacei, alimenti integrali, dolci, latte e derivati, bevande gassate
- si possono assumere fette biscottate non integrali, riso lesso condito con poco olio, carne o pesce arrostiti


5) Il giorno dell'esame:
- digiuno di almeno 10-12 ore
- non fumare

 
N.B Per tutta la durata del Test (4 ore) il Paziente deve rimanere presso il nostro presidio senza mangiare, bere (tranne acqua) e fumare.

 

UREA BREATH TEST (HELICOBATER PYLORI)
 

CHE COS'E'?
L'Helicobater pylori è un batterio gram-negativo spiraliforme che colonizza elettivamente la mucosa gastrica. E' considerato l'agente causale della gastrite cronica antrale e cofattore cardine per la patologia ulcerosa peptica e l'adenocarcinoma gastrico.
 

PREPARAZIONE ALL'ESAME

1) Due settimane prima del test:
- Non assumere antibiotici, antiacidi e farmaci antisecretori
 
2) Il giorno dell'esame:
- Digiuno di almeno 10-12 ore
- Non bere e non fumare prima del test

 
N.B Per tutta la durata del Test (40 minuti) il Paziente deve rimanere presso il Nostro presidio senza mangiare, bere e fumare.
 
 
 
FARMACI CHE POSSONO INFLUIRE SULL'ESITO DELL'ESAME
1) Antibiotici: La maggior parte degl antibiotici con azione ad ampio spettro, sopprime l'attività dell'ureasi dell'H. pylori. In caso di terapia antibiotica il test deve essere eseguito soltanto dopo 15 giorni dal termine del trattamento antimicrobico.
 
2) Farmaci Antisecretori: inibitori della pompa protonica e H2 antagonisti. Questi farmaci inibiscono la produzione dell'acido cloridrico con conseguente innalzamento del pH gastrico, provocando la soppressione dell'attività ureasica batterica. In caso di terapia di questo genere si consiglia di effettuare il test dopo 15 giorni dalla sospensione del trattamento farmacologico.
 
3) Antiacidi: l'effetto degli antiacidi sull'ureasi batterica non è stato completamente chiarito, pertanto si consiglia di sospenderne l'assunzione almeno 2-3 giorni prima del test.

Info Contatti

CENTROLAB s.r.l.
Via dei Montecatini 6
00186 - Roma
Roma - Italia
C.F. / P.Iva: 01225160587 / 00974321002
Tel: 06.69200964
Fax: 06.69294573
info@centrolab.info

Social Share